MAGNETIC OPERA FESTIVAL 2020: UN’EDIZIONE SPECIALE DI SUCCESSO E NUOVI APPUNTAMENTI

Si è conclusa martedì 21 luglio con un Gran Galà della Lirica la “special edition” del Magnetic Opera Festival 2020 organizzato all’Isola d’Elba dall’Associazione Culturale Maggyart: si è trattato del secondo dei due concerti finali – diretti dal M° Stefano Giaroli– un grande successoin cui sono stati ripropostii principalimomentidelle dodici opere presentate nei primi cinque anni del Festival.


Un’edizione speciale perché il programma e le modalità di accesso e fruizione degli spettacoli da parte del pubblicosono stati ripensati dagli organizzatori seguendo le norme di sicurezza post-Covid.
Sei gli appuntamenti proposti tra la Piazza di Porto Azzurro e la Torre della Linguella di Portoferraio, tutti gratuiti: non solo concerti ma anche spettacoli che hanno unito musica, scenografie, ironia e divertimento, come la vivace serata swing con il “crooner italiano” Matteo Brancaleoni, o il virtuosismo comico del Duo Baldo & Maria Luigia Borsi, le fantastiche voci di ItalianHarmonistse, infine, l’eleganza di Le Div4s, quattro soprani con le loro interessanti incursioni nella musica pop o d’autore.


L’edizione 2020 è stata certamente una sfida ma gli organizzatori esprimono soddisfazione: “Siamo felici di aver potuto offrire la musica al pubblico come un regalo, contribuendo anche a far ripartire la vita culturale sull’Isola d’Elba– commenta Luca Rossi, Presidente dell’Associazione Maggyart -.E’ stato un piacere ascoltare gli artisti dal vivo, così come vedere e percepire la lorogrande gioia di esibirsi e l’entusiasmo del pubblico. Abbiamo proposto un’edizione molto personale, con programmi e ospiti speciali, e ancora una volta la musica ci ha dimostrato quanto sia importante, ancor di più in questi tempi. Vogliamo inoltre fare un ringraziamento particolare alle amministrazioni dei Comuni di Porto Azzurro e Portoferraio per la lorocollaborazione”.


Ora l’Associazione Maggyart guarda all’edizione 2021, al cui programma sta già lavorando, ma nel frattempo si annuncia un altro appuntamento: l’8 settembre a Porto Azzurro, infatti, proporrà un concerto con gli Ottoni della Cappella Musicale Pontificia Sistina; a seguire – tra settembre ed ottobre – una serie di altri tre concerti dell’antico organo di Filippo Tronci (1738) al Santuario della Madonna delle Grazie a Capoliveri.